Aiuto

Come impostare obiettivi di apprendimento delle lingue migliori






La versione inglese di questo articolo è stata scritta da Kevin Morehouse , coach e insegnante di lingue e membro del team di LucaLampariello.com .
Quando si impara una lingua per la prima volta, un impulso comune è quello di voler stabilire l'obiettivo più alto e audace disponibile:

'Voglio parlare correntemente lo spagnolo'

'Voglio parlare norvegese come un madrelingua'

'Voglio conoscere il thailandese'

Sebbene questi obiettivi di apprendimento delle lingue siano decisamente ammirevoli, mancano alcune caratteristiche chiave che impediscono loro di essere veramente e veramente utili per te.
Primo, sono troppo vaghe. Per esempio:

Cos'è la fluidità e quando sai di averla raggiunta?

Quando diciamo nativi, di che tipo di nativi stiamo parlando? Studiosi universitari? Studenti della scuola superiore? Bambini piccoli?

E comunque cos'è la 'conoscenza' di una lingua?

Secondo me, credo che la cosa peggiore di obiettivi come questo sia che non ti danno alcuna indicazione su come raggiungerli. Mancano di immediatezza, il che significa che seguire questi obiettivi ti farà perdere nel tuo apprendimento, il più delle volte.

L'alto costo di obiettivi vaghi


Diamo un'occhiata al problema in modo più approfondito:

Supponiamo che il tuo obiettivo sia diventare 'fluente in cantonese'.

Da dove inizi?

Fai:

- Acquista un libro di testo cantonese e studialo da solo?

- Partecipi a un corso di cantonese al college della comunità locale?

- Scaricare e lavorare sui mazzi cantonesi di Memrise?

Quale di queste cose ti avvicinerà al tuo obiettivo di parlare correntemente il cantonese?
Pensaci per un secondo.

La risposta è che, in un certo senso, tutte queste attività potrebbero realisticamente aiutarti a diventare fluente in cantonese. E sebbene ciò possa sembrare incoraggiante, in realtà crea un problema.

Se quasi tutto può portarti verso il tuo obiettivo, come puoi scegliere realisticamente tra tutte le tue opzioni? E come puoi sapere quali opzioni sono più efficienti di altre?
Non puoi. Non proprio. Invece di un unico, chiaro percorso in avanti, il tuo vago obiettivo ti ha dato un atlante completo da coprire: dieci di migliaia di percorsi alternativi verso la tua destinazione, nessuno dei quali è ovviamente migliore di qualsiasi altro.

E questo non funzionerà. Sei una persona impegnata, dopotutto. Hai una quantità limitata di energia e denaro e ci sono solo così tante ore in un giorno che puoi dedicare all'apprendimento delle lingue. Non puoi esplorare tutti questi percorsi.
Ciò di cui hai bisogno è un modo per determinare quale sia il percorso giusto, il percorso più diretto verso ciò che desideri.

Il valore dell'immediatezza nell'apprendimento delle lingue



Nel suo libro Ultralearning , lo scrittore Scott Young discute il valore della franchezza in qualsiasi progetto di apprendimento mirato.
Nella prefazione del libro, l'autore James Clear loda l'esplorazione della franchezza di Young e fornisce un'utile definizione del concetto con cui lavorare:

'L'immediatezza è la pratica di imparare facendo direttamente la cosa che vuoi imparare. Fondamentalmente, è il miglioramento attraverso la pratica attiva piuttosto che attraverso l'apprendimento passivo. (...) L'apprendimento passivo crea conoscenza. La pratica attiva crea abilità.'
La distinzione tra pratica attiva e apprendimento passivo è qualcosa che è molto importante per noi studenti di lingue sapere. Può ricordarci che la lingua è principalmente un'abilità (o un insieme di abilità) da praticare , piuttosto che un insieme di fatti da apprendere.
I vaghi obiettivi di apprendimento delle lingue elencati nell'ultima sezione - seguire un corso, leggere un libro di testo, rivedere un mazzo di carte mnemoniche - sono vaghi perché sono legati all'apprendimento passivo, più che alla pratica attiva.
Se la pratica attiva è definita facendo la cosa che vuoi imparare, allora gli obiettivi di cui sopra non esemplificano quel tipo di pratica. I madrelingua non praticano e usano la loro lingua sfogliando app e libri di testo. Usano il loro linguaggio per compiere cose molto specifiche, come guardare un film, parlare con il coniuge o leggere un libro.

Pensa: cosa vuoi fare con la lingua di destinazione?





Ora, non fraintendermi. Non sto dicendo che dovresti abbandonare cose potenzialmente utili come libri di testo, app e corsi di lingue straniere solo perché i madrelingua non li usano per la loro lingua.
Quello che ti consiglio è di impostare obiettivi di apprendimento linguistico migliori e più diretti, in modo che anche quando svolgi questo tipo di attività di apprendimento passivo, saprai esattamente come ti stanno aiutando a raggiungere un particolare obiettivo o set di abilità .
Questo ti aiuterà a evitare di svolgere attività passive solo per se stessi, piuttosto che per uno scopo specifico e ben definito.

Dovresti avere uno scopo specifico e ben definito per tutto ciò che fai per imparare una lingua. Ma come lo fai? Come puoi capire qual è lo scopo?
Per impostare un obiettivo di apprendimento diretto delle lingue, devi porsi una domanda:

'Se fossi fluente[my target language> oggi, cosa ne farei? '

Questa domanda ti aiuterà a collegare immediatamente il tuo apprendimento linguistico a una cosa reale che vuoi fare o all'abilità che desideri eseguire. Ti libera dalla vaghezza di voler semplicemente 'conoscere' una lingua o 'essere fluente' in essa, e ti costringe a riconoscere che le lingue sono strumenti, solo un mezzo per un fine.
Quindi, prenditi un momento e fai un brainstorming. Se oggi parlassi fluentemente la tua lingua di destinazione, o anche adesso, cosa ne faresti? Per cosa lo useresti?
Fermati un momento e fai una lista.

Potresti usarlo per:

- Guarda film e programmi televisivi

- Leggi romanzi e racconti

- Informati su un argomento particolare (ad es. Scienza, storia, economia, matematica)
- Fai amicizia con madrelingua e impara di più sulle persone della tua cultura di destinazione.

'Oh, ma voglio fare tutte queste cose', potresti dire.

Sono sicuro che lo fai. Anch'io sono così. Mi piace l'idea di poter fare tutto quello che voglio in una lingua, qualunque essa sia.
Ma quell'idea è solo una fantasia. Non possiamo sapere tutto di tutto nelle nostre lingue di destinazione. Non lo otteniamo nemmeno nelle nostre lingue native.

La verità è che anche se io e te siamo interessati a fare molte cose diverse con una lingua, ci sono alcune cose che ci interessano più di altre.
Quindi prendi la tua lista di prima e fai una classifica. Cerca di isolare le prime 2-3 attività per le quali ti piacerebbe davvero usare la lingua.

Utilizzo di obiettivi diretti per semplificare la routine di apprendimento delle lingue





Rendiamo le cose semplici. Ad esempio, diremo che stai imparando il cantonese.
Ti fai la domanda magica ('Se parlassi correntemente il cantonese oggi, cosa ne farei?'), E decidi che l'unica cosa che faresti è sicuramente guardare un sacco di film di kung-fu cantonese.
Il prossimo passo è valutare quali abilità sarà più importante sviluppare nella tua ricerca per guardare i film cantonesi tutti in cantonese.

Beh, il film è un mezzo audiovisivo, quindi dovresti principalmente lavorare sulle tue capacità di ascolto. In secondo luogo, man mano che acquisisci familiarità sia con i film cantonesi che con la lingua cantonese, vorrai essere in grado di leggere il cantonese scritto, in modo da poter fare cose come:
- Leggi i sottotitoli

- Leggi i titoli dei film e il testo sullo schermo

- Leggi le recensioni dei film cantonesi online

Pensandoci oltre, ti rendi conto che anche la scrittura potrebbe tornare utile. Sarebbe meno importante della lettura per i tuoi scopi di visione del film, ma potresti comunque usarlo per:
- Scrivi le tue recensioni di film cantonesi

- Comunica online con gli amanti del cinema di lingua cantonese

E infine, c'è il parlare. A dire il vero, la capacità di parlare non è necessaria per poter elaborare e godersi i film, ma potresti usarla per:
- Parla con parlanti cantonesi del cinema di Hong Kong

- Realizza video di YouTube in cantonese rivedendo i tuoi film di kung fu preferiti.

Vedi come avere in mente un obiettivo diretto improvvisamente rende il tuo percorso di apprendimento delle lingue molto più chiaro?
Invece di voler solo 'essere fluente in cantonese' e poi chiedersi come arrivarci, identificare un obiettivo diretto ti aiuta a identificare quali competenze secondarie sono più importanti per te. Se sai che ascoltare e leggere dovrebbero essere le migliori capacità di qualsiasi amante del cinema, saprai immediatamente che per raggiungere il tuo obiettivo di poter guardare film cantonesi senza sottotitoli, devi fare cose che migliorano principalmente il tuo ascolto e la tua lettura.

Reindirizza i tuoi obiettivi di apprendimento delle lingue oggi


Un vantaggio di conoscere il valore degli obiettivi diretti è che puoi applicarli in qualsiasi fase del processo di apprendimento.

Se ti ritrovi perso lungo il tuo viaggio linguistico senza sapere cosa fare dopo, il colpevole potrebbe essere una serie di obiettivi di apprendimento linguistico vaghi e indiretti che non ti aiutano a fare quello che vuoi fare.
O peggio, forse non sai nemmeno cosa vuoi fare con la lingua, ed è per questo che stai lottando.

La soluzione a questo problema è la franchezza. Impostando obiettivi tangibili e diretti legati specificamente alle competenze che vuoi avere nella lingua, puoi, in qualsiasi momento, capire i prossimi passi da compiere nel tuo viaggio.

Argomenti collegati:

Comments

Filter by Language:
 1 All